La Sfera dei Capricci

La Sfera dei Capricci: Felixità

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita 11 giorni fa
849
4:00
611
O Capricciosa Eupalla,
del calcio Diva e Musa:
di luce rossa e gialla
Tu brilli circonfusa…


Nella notte, mi viene in mente Trilussa. Cinque soli versi (da “Acqua e vino”): tre settenari, un endecasillabo tronco, un ultimo settenario.


C’è un’Ape che se posa
su un bottone de rosa:
lo succhia e se ne va…
Tutto sommato, la felicità
è una piccola cosa.

Giocare con questa poesia è tentazione irresistibile. Ecco la parafrasi (che mantiene l’identica struttura metrica).

La scelta coraggiosa
è un diciottenne in rosa:
due reti segnerà.
Tutto sommato, la “felixità”
è una splendida cosa.

*

Genoa Roma 0-2

Ancora una volta la Roma soffre là davanti. Abraham, pur lottando e impegnandosi, appare tutt’altro che brillante. E Shomurodov si mangia un gol incredibile. C’è, tuttavia, anche una nota positiva: “Michi”, dopo tante partite in sordina, sembra rinato.
Difficoltà realizzative a parte, i Lupi dominano la partita, e i dati statistici lo confermano: possesso palla, 59,1%; calci d’angolo, 7 contro 2; tiri in porta, 19 contro 1.

Nel finale, per fortuna, Mou azzecca la mossa giusta: e Felix - con due gol bellissimi - ci fa dimenticare la sterilità del nostro attacco. (Doppietta strepitosa: / tutto sommato, la “felixità” / è una splendida cosa).

Distico dedicato al primo gol (82esimo minuto):


“Michi” s’accentra e serve l’accorrente
Afena-Gyan, che incrocia ed è vincente!

Distico per il secondo gol (al 94esimo):


Su la fascia la Roma contrattacca…
e poi da trenta metri Afena insacca!

*

Memento

Considerando gli errori arbitrali nelle gare contro Lazio, Juventus, Milan e Venezia, la Roma potrebbe avere 10 punti in più. Il che significherebbe stare in testa alla classifica, alla pari col Napoli (e il Milan avrebbe due punti in meno!).
Sia chiaro: la squadra e l’allenatore - fino ad ora - non sono stati certo perfetti. Criticarli, pertanto, è lecito.
Ma non scordiamoci mai quello che Mou ci ripete dall’inizio: «Ci vuole tempo». E non scordiamoci nemmeno questi DIECI PUNTI indebitamente sottratti ai Lupi.
Ecco un promemoria in ottonari:


Valutando ove siam giunti…
non scordiamo i DIECI PUNTI!

*

L’anagramma della settimana


Beh… l’omaggio era doveroso!

Finale di Genova: se i Romani il Genoa lo hanno superato…
→loro, i Lupi, sono innamorati del giovane ghanese Afena!


Franco Costantini





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

ULTIMI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

inserita 6 giorni fa

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata