La Sfera dei Capricci

La sfera dei capricci: Due gare? Sei punti

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita 9 mesi fa
984
0:00
191313
O Sfera che governi
del calcio il paradosso,
ispira versi eterni
al vate giallorosso…




Sono soddisfatto del punto ottenuto a Milano con l’Inter. Ora però ci attendono due gare da vincere assolutamente: quella col Wolfsberg (per qualificarci in Europa League), e quella con la Spal (per restare in zona Champions). Per dirla con una frase anagrammata:

Sì, va bene; però contro austriaci e ferraresi
→ occorre (noterai) essere bravi a far sei punti

*

Inter Roma 0-0

A inizio partita, ecco l’infortunio di Santon: l’evento mi ha rassicurato (ho pensato in ottonari: «Se Santon d’uscir decide, / la fortuna ci sorride»). Battute cattive a parte: resto convinto che, sulla fascia destra, sia Florenzi sia Spinazzola (pur con i loro limiti) siano meglio dell’ex interista.
In attacco, certo, la Roma non ha combinato granché: ma l’assenza del febbricitante Dzeko (entrato solo nel finale, e sostituito nel ruolo da un Zaniolo “falso nueve”) costituisce di per sé una valida giustificazione.
In difesa: Mancini (prevalentemente su Lautaro) ha rischiato grosso in un paio di occasioni, ma nel complesso se l’è cavata bene; Smalling (prevalentemente su Lukaku) ha di fatto strappato all’avversario l’appellativo di “gigante buono”. Teniamocelo stretto, il nostro Chris; il prestito va trasformato sùbito in acquisto.
L’Inter, comunque, è riuscita a creare due occasioni da gol: in entrambe le circostanze, Mirante è stato decisivo. E proprio al sostituto di Pau Lopez dedico i seguenti 4 senari (Mirante sarà protagonista anche degli “anagrammi della settimana”).


Lukaku tentava,
tentava Vecino;
ma tosto parava
Mirante divino…

*

Gli anagrammi della settimana

Vi propongo una “onomanzia” e una frase anagrammata. Entrambi i giochi sono dedicati a Mirante, vero protagonista di Inter-Roma.

1.
L’omomanzia suggerisce come il Nostro sia capace di far apparire i nerazzurri… una squadra qualsiasi. Insomma, io schiererei Antonio anche nella gara di ritorno!


Antonio Mirante → anonimato Inter…

2.
La mia Roma frenò l’Inter → Mirante era in forma, lol!

*

Sfottonari

Questa notizia è apparsa sul “Corriere dello Sport” online, lo scorso 3 dicembre 2019. A seguire, il mio commento in versi…

«PERUGIA - È stata considerata un’offesa la frase “sei uno juventino” rivolta da alcuni tifosi all’arbitro. Lo ha deciso il giudice sportivo della Federcalcio umbra, che ha inflitto così alla “Sf Castiglione del Lago Asd” un’ammenda di 120 euro.
L’episodio è avvenuto durante una partita del campionato under 15 regionale A1 dell’Umbria…»


Farabutto, neonazista,
scemo, stupido, cretino,
manigoldo, camorrista,
malfattore e malandrino,
ladro, lurido teppista,
disonesto ed assassino.
(Tra gli insulti in questa lista
ci mancava “juventino”…)



Franco Costantini





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata