La Sfera dei Capricci

La sfera dei capricci: Ciclotimia giallorossa

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita 2 mesi fa
411
10:00
855
O Sfera che governi
del calcio il paradosso,
ispira versi eterni
al vate giallorosso…




Come tifoso giallorosso, soffro da tempo (quasi dieci anni) di un disturbo bipolare: dapprima, la delusione si cronicizza e tende a diventare distimia; in seguito, la coscienza di tifare una squadra unica al mondo - assieme a tifosi unici al mondo - rafforza l’autostima e produce una sorta di ottimismo euforico (o euforia ottimista). Ma l’ottimismo è destinato ad essere deluso. E dunque il ciclo (anzi, la ciclotimia) si ripeterà all’infinito…

Questa bipolarità dell’umore si riflette anche sugli anagrammi che produco. Ho tentato, ad esempio, di trarre auspici anagrammando la seguente frase: “Serie A, Campionato Duemilaventi”. I risultati sono decisamente… “bipolari”.


Primo anagramma:

Serie A, Campionato Duemilaventi

Inedita e impetuosa, vince la Roma!

Secondo anagramma:

Serie A, Campionato Duemilaventi

Esito? La Roma vien punita: è decima

*

Roma Genoa 3-3

Contro il Genoa, anche la squadra sembra rappresentare la ciclotimia: attacco euforico e difesa depressa.
Quel che si vede, insomma, attenua il rimpianto per la partenza di El Shaarawy… e intensifica quello per la perdita di Manolas.
Juan Jesus, in particolare, è inguardabile. E ispira, alla fine del primo tempo, un distico pessimista:


Con Jesus titolare, siam metodici:
giochiamo sempre dieci contro dodici.

Prima che inizi il secondo tempo, provo a trasformare il distico in quartina; e aggiungo due versi che - ahinoi - contengono una sciagurata profezia:

E soffriremo un handicap maggiore…
dovesse nel finale entrar Pastore.

*

Gli anagrammi della settimana

1)
Il nuovo allenatore non mi dispiace. Peccato che la rosa abbia ancora lacune vistose (se hai venduto Manolas e vuoi giocare con la difesa alta… beh, Fazio e Jesus sono i giocatori meno adatti).
Un anagramma, comunque, mi conforta: Fonseca è, almeno onomanticamente, una buona scommessa. (Precisazione forse superflua: l’espressione “neo-dux” significa semplicemente “nuovo condottiero”, senza alcun riferimento politico).


Paulo Alexandre Rodrigues Fonseca

Neo-dux? Se riesco, farò grande la Lupa!

2)
Nella rosa ci sono ancora “pesi morti” (atleti a fine carriera, in inesorabile declino fisico e tecnico). La seguente frase anagrammata contiene qualche esagerazione satirica, ma… si tratta solo di iperboli giocose. Al di là delle “cattiverie” che scrivo, tutti i giocatori della Roma avranno sempre il mio affetto e il mio sostegno.

Lì alla Roma conviene escludere Javier Pastore…

e vendere Jesus (il pollame!) o incarcerarlo a vita



Franco Costantini





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata