La Sfera dei Capricci

La sfera dei capricci: Acchiappa tre punti di chiappa

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita 7 mesi fa
965
10:00
321010
O Sfera che Sublime
del calcio crei l’idioma…
ispirami due rime
(e sempre Daje Roma!)



Roma Bologna 2-1

Venti tiri del Bologna, contro quattordici della Roma. Se contiamo solo quelli nello specchio della porta, il conto è sempre favorevole ai rossoblù: sette a quattro. Migliore in campo: Olsen.
Bastano questi dati a far capire che la vittoria giallorossa non è nata certo da una netta supremazia.
Nelle sue pagelle, su questo stesso sito, Emanuele Grilli ritiene insufficienti (giustamente) le prestazioni di Florenzi, Cristante, Dzeko e Kluivert. Io ci avrei aggiunto anche quella di Santon: è vero, ha giocato solo pochi minuti nel finale; ma ha fatto in tempo a sbagliare la marcatura su Sansone, facendosi saltare come un birillo proprio all’inizio dell’azione del gol felsineo.

Una nota a parte la merita Zaniolo: non ha certo brillato, ma gli altri centrocampisti della Roma hanno goduto di qualche spazio in più proprio grazie a lui. Mihajlovic, infatti, aveva predisposto su Nicolò un costante e asfissiante raddoppio di marcatura: un segnale preciso dell’oggettiva crescita del Nostro Gioiellino, che - anche dagli avversari - comincia a essere considerato il giallorosso più pericoloso.

Il primo tempo, comunque, è stato disastroso: il Bologna avrebbe potuto farci tre gol; e se non li ha fatti dobbiamo ringraziare Olsen e Sorella Traversa (in odor di santità).

Nelle prossime gare (in campionato, e soprattutto nel ritorno di Champions con il Porto) servirà però un’altra Roma. La buona sorte avuta nella gara col Bologna… è difficilmente duplicabile.

Stavolta commenterò la gara con una quartina di novenari dal ritmo anfibrachico.


La Roma par debole e triste,
e quasi il Bologna le scappa…
Però (la fortuna l’assiste)
acchiappa tre punti di chiappa.

*

Sfottonari

In campionato la Lazio, pur essendo andata in vantaggio, viene rimontata dal Genoa e perde proprio all’ultimo secondo. Pochi giorni dopo, gli sbiaditi concedono il bis in coppa, facendosi estromettere dal Siviglia (2-0). Gli sfottonari, pertanto, sono doverosi (N.B.: per sottolineare la rima fonetica, mi sono concesso la licenza di italianizzare “League” in “Lig”).


Con il Genoa è “Lazio big”,
ma in saccoccia se la piglia.
Poco dopo (“Europa Lig”),
doppia sberla dal Siviglia…

*

L’anagramma della settimana

La Juve ha sicuramente la forza per ribaltare il 2-0 dell’andata e approdare ai quarti di Champions. Ma intanto i “gobbi” si sono meritati un adeguato sfottò anagrammatico…


Con i vecchi maledetti ladri…
—>
chi vince è l’Atletico Madrid


Franco Costantini



Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata