La Sfera dei Capricci

La sfera dei capricci: “Onomercato”

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita 3 mesi fa
993
10:00
1266
O Sfera che Sublime
del calcio crei l’idioma…
ispirami due rime
(e sempre Daje Roma!)




“Onomercato”. Ovvero, onomanzia e mercato. Per gioco, sonderemo i possibili acquisti giallorossi con la tecnica dell’anagramma.
Naturalmente, non riesco a sbirciare nel taccuino di Monchi. Ergo, vi parlerò delle “voci di mercato” così come vengono riportate dai media.
La maggior parte delle voci si rivelerà assolutamente falsa, ma in fondo… che importa? Lo scopo principale di questa carrellata è di divertirci con un approccio “non ortodosso” (e persino “capriccioso”) alla nostra passione.
Ecco DODICI giocatori che, nelle ultime settimane, sono stati identificati come possibili obiettivi del mercato giallorosso.


“Rinforzo giusto” oppur “pippone-dramma”?
Proverò a indovinar coll'anagramma...



Rodrigo De Paul
Classe ’94, esterno offensivo ora in forza all’Udinese, De Paul sembra cresciuto in qualità e continuità di rendimento. Contro i friulani la Roma ha perso per “colpa” sua (anche se qualcuno potrebbe obiettare quanto segue: saltare come birilli Juan Jesus e Santon non testimonia necessariamente il valore dell’attaccante; testimonia - ahimè - il valore di Jesus e Santon). Lo considero un buon giocatore, e anche l’onomanzia sarebbe favorevole a un suo trasferimento in giallorosso. Ma forse la Roma ha carenze in altri ruoli, non nel suo…

Rodrigo De Paul = or, goder da Lupi!

*

Leander Dendoncker

24enne centrocampista belga del Wolverhampton, in prestito dall’Anderlecht. È un mediano di temperamento, ed eccelle anche nel gioco aereo. L’onomante vi propone un anagramma italo-inglese (“ranked” significa “classificato”).

Leander Dendoncker = credendo nel “ranked”…

*

Federico Viviani
Mediano 27enne della Spal, ex-promessa delle giovanili della Roma. Per me sarebbe un gradito ritorno. Ma l’onomanzia non è d’accordo con la mia posizione (peraltro più emotiva che tecnica); ed evidenzia qualche rischio…

Federico Viviani = ti fa rinvii… o cede

*

Erick Pulgar
25enne centrocampista difensivo del Bologna, e all’occorrenza difensore centrale (suo ruolo originario). È buon interditore, e i suoi 187 centimetri hanno un certo “peso” in mezzo al campo: lo sottolinea pure l’anagramma.

Erick Pulgar = Lupi, recar kg…

*

Pedro Mba Obiang Avomo
27enne uomo di centrocampo, lo abbiamo già visto in Italia con la Samp. Ora è al West Ham.
Francamente, non lo prenderei mai. Anche perché il suo anagramma mi spaventa: è l’anagramma di uno che potrebbe venire a Roma con poche motivazioni (o meglio: una sola motivazione; cioè l’ingaggio). Insomma: vi ricordate di Ashley Cole, dell’atteggiamento “vacanziero” con cui scendeva in campo? Obiang è più giovane, ma… Beh, giudicate voi questo anagramma:


Pedro Mba Obiang Avomo = «Roma: vo? Debbo, mi pagano…»

*

Gianluca Mancini
Questo difensore 23enne, in forza all’Atalanta, lo prenderei al volo. Secondo me è una vera promessa, e l’onomanzia mi fornisce un “valore aggiunto”:

Gianluca Mancini = un inclîn a Magica!

*

Ozan Muhammed Kabak
Qualcuno lo definisce il nuovo Manolas. Kabak, centrale turco del Galatasaray, è molto giovane (classe 2000) ma ha già forza, velocità, senso della posizione. Abile nei recuperi, è forte anche di testa (non è altissimo, ma con i suoi 186 cm. si fa rispettare). Io suggerirei a Monchi di prenderlo anche per un’altra ragione: potrebbe portare sfiga agli avversari! (Nel seguente anagramma le due “K” di Kabak sono traslitterate in “C”).

Ozan Muhammed Cabac = «Ma che danzo? Macumba!»

*
Ismaël Bennacer
Francamente, questo 21enne centrocampista dell’Empoli non mi pare un top player… Dalla sua, comunque, potrebbe avere la determinazione, la voglia di sfondare. Almeno, secondo onomanzia.

Ismael Bennacer = le brame in scena

*

Miranda
L’Inter ci ha già rifilato Juan Jesus e Santon (e grazie a questo ha annullato il gap nei nostri confronti: per sei anni siamo stati davanti noi, in classifica; ora invece…).
Insomma, eviterei assolutamente di prendere un terzo “scarto” dell’Inter. Tanto più che Miranda (nome completo: João Miranda de Souza Filho) ha quasi 35 anni, e potrebbe presto rivelarsi “fuso”. Lo dice pure l’anagramma (in cui la J iniziale è traslitterata in “i”):


Ioao Miranda de Souza Filho = ei idolo da Roma? Anzi. Ha fuso…

*

Thiago Mendes
27enne centrocampista brasiliano del Lilla, Thiago Mendes è centrocampista eclettico: buon regista, buon interditore, buon pressatore. Intrigante anche onomanticamente.

Thiago Henrique Mendes Ribeiro = «Qui? Ehi, bene! Indi stregherò Roma!»

*

Daniele Rugani
Sicuramente non arriverà a gennaio. E purtroppo, se mai arriverà, arriverà per sostituire Manolas, nel mirino del Manchester United.
Peccato. L’avrei visto bene insieme al greco…
Rugani è ancora giovane (24 anni), e dunque non ancora del tutto rovinato dall’ambiente dei “gobbi”. Dal canto suo, l’onomanzia parla chiaro:


Daniele Rugani = “In”. Già un leader

*

Hector Herrera
Sulla carta, questo 28enne messicano (in forza al Porto) è un gran centrocampista, dinamico e versatile. L’attuale valore di mercato è di circa 20 milioni di euro, ma solo perché è in scadenza di contratto: altrimenti il suo valore potrebbe essere il doppio. Dal punto di vista tecnico, sarebbe un grande acquisto. L’onomanzia, però, ci avverte di qualche possibile rischio: invecchiamento precoce dovuto a campionati “usuranti”?; propensione latente agli infortuni? Giudicate voi:

Hector Miguel Herrera = Rughe, mali… Che terrore!


Franco Costantini


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata