L'argomento
APPROFONDIMENTI

La rovesciata di Florenzi al Genoa (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 6 mesi fa
862
10:00
141111
Quando si parla di gesti tecnici sensazionali come rovesciate, sforbiciate o tiri all'incrocio si pensa sempre che possano farli solo giocatori fisicamente ben messi, alti, piazzati e con un fisico statuario.

Siamo alla stagione 2013/14, quella che si può considerare a tutti gli effetti l'annata della rinascita giallorossa. L'allora tecnico Rudi Garcia infatti era riuscito a portare in un ambiente stanco e depresso tanta euforia e voglia di fare, che ha portato a tanti risultati positivi e a tante grandi soddisfazioni, come le dieci vittorie di fila nelle prime dieci giornate.

Dopo aver perso il primo posto ai danni dei bianconeri della Juventus, la Roma ha avuto il 5 gennaio la possibilità di andare a -2 e rendere la lotta scudetto decisamente più combattuta. Al contrario però la sfida si concluse con un netto 3-0, che catapultò i bianconeri a +8 e costrinse la Roma ad accontentarsi subito di un ottimo campionato ma senza trofei.





La partita successiva in casa contro il Genoa si trasforma quindi in un vero e proprio esame, per capire se i giallorossi sarebbero riusciti a reagire dopo la batosta dello Juventus Stadium.

La Roma scende quindi in campo con il solito 4-3-3 e diverse novità di formazione, come il ritorno del tridente Florenzi, Totti, Gervinho e il ninja Nainggolan in cabina di regia.

La partita inizia subito a ritmi molto elevati, con la Roma che come prevedibile cerca subito di fare la partita. Ci prova subito Nainggolan dalla distanza ma la sua conclusione viene ben parata dal portiere Perin. Passano venticinque minuti però ed arriva subito il vantaggio per i padroni di casa, un gol che entra di diritto tra i più belli mai segnati allo stadio Olimpico. Totti si conquista una punizione dal limite ma calcia addosso la barriera, Manfredini devia sporcamente e rimette la palla al centro dell'area. Sul pallone arriva Alessandro Florenzi che si alza in volo e con una rovesciata pazzesca spedisce la palla all'angolino. Un gol sensazionale che premia ulteriormente una grande stagione del giovane romano, tornato definitivamente il titolarissimo dell'attacco giallorosso.

Da quest'episodio in poi il Genoa si sfalda completamente, e lascia continue praterie alle avanzate giallorosse. Passano soltanto 5 minuti infatti e arriva il raddoppio giallorosso con capitan Francesco Totti che colpisce con un destro debole ma trova la deviazione del difensore e riesce nuovamente a insaccare.

Dopo questo gol in molti pensano che la Roma decida di contenersi per limitare le energie e portare avanti questo doppio vantaggio fino al triplice fischio dell'arbitro. Al contrario i giallorossi continuano ad attaccare con tanta grinta e caparbietà, cogliendo di sorpresa anche i poveri rossoblu di Gasperini.

A due minuti dalla fine del primo tempo c'è tempo anche per il tris giallorosso di Sisenando Maicon, che trova il suo secondo gol stagionale dopo un assist strepitoso di Florenzi e un azione partita dai piedi dell'irreprensibile Dodò Pires.

La ripresa si gioca quindi solamente perché lo prevede il regolamento, anche se già si era capito chiaramente quale sarebbe stato il risultato finale. C'è tempo però per altri due sprazzi in 45 minuti di sonno: il gol del 4-0 di Benatia, che trova il suo quinto gol in venti partite complessive, e l'espulsione di Matuzalem che al momento della sostituzione sbeffeggia i tifosi giallorossi che lo stavano fischiando per il suo passato di ex laziale. Tolti questi due episodi la partita scivola via in totale tranquillità, e la Roma riesce quindi a superare a pieni voti l'esame Genoa. Una sfida che ha confermato ancora una volta la differenza tecnica e mentale della squadra giallorossa rispetto alle precedenti annate, e le grandi qualità tecniche dei vari Gervinho, Maicon, Totti, Benatia e ovviamente Sandrino Florenzi. Riuscirà a ripetersi nella sfida di questa sera?


Emanuele Grilli


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata