Triplice fischio

La Roma non Var - A Firenze secondo pareggio per 1-1

Seconda trasferta consecutiva per la Roma e secondo pareggio, al Franchi finisce ancora una volta 1-1.
Redazione de Il Legionario
inserita 10 giorni fa
94
7:00
300
La squadra di Di Francesco dopo la fase di crescita suggellata con la vittoria del derby, è di nuovo ripiombata in un’involuzione totale. Un calo fisico, mentale e di gioco.

E’ vero che nel primo tempo i giallorossi passano in svantaggio con un rigore praticamente inesistente, ma è anche vero che le cose che non vanno sono molte.

Per prima cosa il centravanti Edin Dzeko, cecchino infallibile in Champions League dove è capocannoniere insieme a Leo Messi, in campionato non riesce ad incidere. Nella prima frazione di gioco sbaglia un gol facile che avrebbe potuto incanalare il match su altri binari. Il centrocampo, poi, senza De Rossi non trova la sua quadratura. Zaniolo è stata una bella sorpresa, il giovane giallorosso va anche vicino al suo primo gol ad inizio ripresa, ma non può fare miracoli. Nzonzi e Cristante (subentrato a metà secondo tempo) sbagliano troppo, non danno la copertura giusta e non riescono a creare situazioni di pericolo, anzi, se vogliamo dirla tutta ne creano per la propria squadra, così come Under, infatti, proprio da un errore del turco è nata la ripartenza viola che ha portato al rigore su Simeone realizzato poi da Veretout.
Florenzi è l’ultimo ad arrendersi e per fortuna riesce a trovare il gol del pareggio a 5 minuti dalla fine.

Monchi a fine partita parla del VAR che ha penalizzato ancora una volta la Roma, i tifosi, invece, incolpano la società. Quello che è chiaro è che questa Roma non è ancora squadra, i vecchi e i nuovi non si sono ancora amalgamati. Speriamo che la fusione arrivi il più presto possibile, perchè da lottare per il quarto posto a finire per competere per il settimo oramai è un attimo.


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata