Approfondimenti

La Roma di Sarri... vi piace?

Continuiamo il nostro “gioco”: come sarà la Roma il prossimo anno? Una previsione verosimile tra acquisti, cessioni e nuovi possibili allenatori. Alla fine ci direte quella che vi piace di più. Oggi vi presentiamo la Roma di...
Redazione de Il Legionario
inserita 4 mesi fa
1017
10:00
1344
Quel sarrismo che affascina e che fa sognare. Roma e il sogno Maurizio Sarri

Suggestioni. Per ora non si può parlare di altro, ovviamente. Tanti sono gli ostacoli che passano tra Maurizio Sarri e la Roma americana. Il suo contratto con il Chelsea prevede una clausola rescissoria di ben 9 milioni di euro, cifra che la società giallorossa difficilmente sborserà, soprattutto per prendere un allenatore (vedi Montella ai tempi della Fiorentina).

Altro ostacolo è il budget acquisti. Roma non è Londra e la Roma non è il Chelsea. Con l’allenatore toscano sulla panchina giallorossa probabilmente saranno tante le richieste per puntellare la rosa e qualche sacrificio economico bisognerà farlo. Ma la Roma è disposta a tirare fuori i soldi dal portafoglio? Vedendo le ultime gestioni del calciomercato viene parecchio difficile pensare a nomi altisonanti anzi, probabilmente c’è già chi parla di qualche cessione eccellente. Vendere per comprare, un mantra che ormai ogni tifoso conosce a memoria.

Ma il calcio è capace di regalare delle sorprese e chissà se i tifosi della Roma potranno riempire i gate dell’aeroporto di Fiumicino e vedere Sarri con la sciarpa giallorossa al collo.


Come potrebbe essere la Roma di Maurizio Sarri?





Il campionato è fermo e a noi piace scherzare. In fondo sono sempre simpatiche le “bischerate”. E allora come potrebbe essere la Roma Sarrista? Innanzitutto il modulo di gioco potrebbe essere quello già usato con il Napoli: il 4-3-3. Quest’ultimo non dovrebbe spaventare molto i giocatori visto che, per chi resterà, sarà pressoché simile a quello di Di Francesco.

Le parole d’ordine per il mister toscano sono: corsa, dinamicità, palleggio e la voglia di osare. Ed è appunto per questo che è di fondamentale importanza la scelta di alcune pedine che creino una maggio vivacità.

Olsen non ha queste qualità, quindi potrebbe inserirsi in questo scacchiere l’attuale portiere del Cagliari Cragno. Su di lui è vivo l’interesse della Roma ed è probabile che in estate ci sia l’affondo decisivo. Anche sugli esterni Sarri potrebbe fare dei ragionamenti; Kolarov garantisce stabilità ma l’età avanza ed ha bisogno di un cambio. Kardsdorp non convince a pieno. E Florenzi? Qualora Sarri siederà sulla scottante panchina giallorossa, molto probabilmente, punterà sulla rinascita del terzino di Vitinia che, il primo anno di Di Francesco, ha giocato in maniera eccellente contribuendo al raggiungimento della semifinale di Champions.

Anche il centrocampo potrebbe essere ritoccato. Con Cristante, Pellegrini e Zaniolo punti fermi, restano dubbi su Steve Nzonzi che non ha convinto nemmeno i magazzinieri di Trigoria. Aspettando le scelte sul futuro del capitano Daniele De Rossi, Pallotta potrebbe regalare all’ipotetico Sarri un giocatore capace di smistare palloni. Allora l’identikit giusto potrebbe portare a Jorginho, da sempre pupillo di Sarri e che non ha brillato nella sua esperienza londinese.

Centrocampo volano dell’attacco. Davanti Dzeko, quasi sicuramente, verrà venduto. Per lui si parla di offerte provenienti dall’Inghilterra. Proprio per questo servirà un bomber puro. Higuain è intoccabile (vedi lo stipendio) quindi potrebbe trovare spazio Zapata, attaccante colombiano dell’Atalanta. Con la Dea quest’anno sta facendo faville e su di lui c’è l’interesse di quasi tutte le big europee. Non solo bomber, visto che un grande lavoro, almeno ai tempi di Napoli, li facevano gli esterni.

Con Sarri potrebbe esserci il boom definitivo di due giocatori: Kluivert e Shick. Ranieri con Shick ci sta provando in questi mesi e chissà se Sarri riuscirà a portare avanti questa consacrazione.

Da tenere è anche Under. Il talento turco ha la corsa e i piedi giusti per fare la differenza. Sarri lo sa bene e chissà se può essere lui il protagonista dell’ennesima rivoluzione romanista.

È fantacalcio, intendiamoci, ma sognare a volte non costa davvero nulla.


Marco Paluzzi



Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata