Pagelle

Inter Roma 1-2 - Le pagelle (con video)

a cura di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 2 mesi fa
206
5:00
1188
RUI PATRICIO 5: Sul gol annullato a Dzeko ha davvero poche responsabilità, mentre sul tiro al rallentatore di Dimarco è chiaramente protagonista in negativo. Di lì in avanti si riscatta parzialmente con qualche uscita tempestiva in area di rigore, ma senza mai dare la stessa sicurezza dei tempi migliori.

MANCINI 6.5: Prende il suo primo giallo stagionale a conferma di una partita molto grintosa e determinata, in cui riesce complessivamente a tenere a bada gli attaccanti nerazzurri con tanti buoni anticipi e un buonissimo senso della posizione. Magari sempre così!!

SMALLING 8: Prestazione semplicemente sontuosa per il centrale inglese, perfetto non solo nelle chiusure difensive ma anche nell'incornata di testa che permette alla Roma di vincere una partita importantissima. Nel finale poi salva su una pericolosa palla vagante in area conquistandosi a pieno merito la palma di migliore in campo.

IBANEZ 7: Ormai è evidente che stia vivendo un ottimo stato di salute fisica e mentale, con la meritata convocazione in nazionale che lo ha ulteriormente galvanizzato. Tanti anticipi puliti, un'ottima gestione palla e un buon senso della posizione rendono la sua prestazione a dir poco importante e decisiva. Grande Roger!!

CELIK 6: Gioca una partita di discreta spinta offensiva con tanti cross pericolosi e una buona precisione nei passaggi ravvicinati. Prende mezzo voto in meno però per l'errore di movimento che porta alla regolarità del gol di Dimarco, una piccola macchia che però non gli impedisce di raggiungere la piena sufficienza.

MATIC 7: Come si suol dire in questi casi, l'età è solo un numero. Presidia il centrocampo con una fisicità spaventosa, capendo in anticipo quando c'è bisogno di velocizzare l'azione o tenere il possesso del pallone e lasciar passare minuti preziosi. Giocatore di esperienza e caratura internazionale.



CRISTANTE 6.5: Inizialmente si fa notare molto meno in mezzo al campo, con pochi palloni toccati che quasi rendono ingiudicabile la sua prestazione. Nella ripresa cresce notevolmente, con tanti recuperi importanti che hanno spezzettato le pericolose trame di gioco nerazzurre. Utile.

SPINAZZOLA 7: Dopo un inizio sottotono riesce a regalare a Dybala un assist strepitoso per il temporaneo gol del pareggio, una giocata che lo galvanizza ulteriormente e gli permette di fare una seconda parte di gara su altissimi livelli. Speriamo sia solo l'inizio di una ritrovata condizione fisica e mentale di un giocatore che ci serve come il pane.

ZANIOLO 6: Parte subito a mille con tante discese interessanti concluse però sempre con una scelta sbagliata o approssimativa. Nella ripresa si innervosisce per alcune decisioni discutibili dell'arbitro e prende un giallo a dir poco evitabile, uscendo nel finale dopo aver dato comunque tutto sul campo.

PELLEGRINI 7: Prova fin da subito a caricarsi la Roma sulle spalle alternando belle giocate a errori rivedibili in fase d'impostazione. Nella ripresa cresce alla distanza trovando la gioia dell'assist vincente con una punizione a dir poco perfetta, alzando notevolmente il mio voto sulla sua prestazione complessiva.

DYBALA 7.5: Qualcuno potrebbe pensare che si tratta di un voto esagerato, ma non posso non premiare le qualità tecniche del giocatore più forte che abbiamo in rosa in questo momento. Risveglia la Roma dopo mezz'ora di torpore con un tiro al volo fantastico su assist di Spinazzola, riequilibrando il risultato e segnando il suo quinto gol in dieci partite giocate. Mica male.

ABRAHAM 6 (Dal 58' per Dybala): Entra a sorpresa nella ripresa dopo il lieve infortunio di Dybala, rendendosi protagonista di una chiusura strepitosa al limite dell'area e di un gol sbagliato solo davanti al portiere. Peccato che sia una punta...

CAMARA 6 (Dall'81' per Pellegrini): In poco più di 15 minuti riesce a farsi notare con una bella chiusura difensiva, una punizione potentissima fuori di poco e un tiro alle stelle a pochi secondi dal fischio finale. Non si può dire che non abbia personalità!

BELOTTI 6 (Dall'86' per Zaniolo): Entra nel finale dando una mano importante in fase di gestione palla, tenendo lontani i pericoli dalla propria area e guadagnando minuti preziosi in attesa del fischio finale. Nonostante i pochi minuti giocati, per me merita la sufficienza.

MOURINHO (FOTI) 7: Decide a sorpresa di schierarsi senza nessuna punta di riferimento, facendo girare la batteria di trequartisti con risultati offensivamente non eccelsi. Nella ripresa indovina i giusti cambi con la squadra che cresce d'intensità e trova un'importante quanto meritata vittoria finale. Il bel gioco lasciamolo agli altri...

VOTO DI SQUADRA 7: Vincere a Milano non è facile per nessuno, anche considerando il momento negativo che la squadra nerazzurra sta vivendo. Come contro la Juve la squadra parte male ma cresce col passare dei minuti, riuscendo nuovamente a rimontare lo svantaggio iniziale questa volta però completato dall'incornata di Smalling. Bene così!


Emanuele Grilli





ULTIMI ARTICOLI

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata