In & Out
STADIO

In&Out Roma-Palermo: poker e secondo posto!

A brillare è sempre di più il reparto offensivo, ma Paredes è stato il migliore in campo per passaggi riusciti e per numero di palloni recuperati. (di Alessandro Tagliaboschi)
Redazione de Il Legionario
inserita 11 mesi fa
834
7:00
242222
La Roma allontana le critiche ed il brutto pareggio di giovedì in Europa League, con un convincente 4-1 allo Stadio Olimpico contro il Palermo nel posticipo della nona giornata di Serie A. Avversario modesto quello siciliano, ma la squadra di Spalletti ha senz’altro risposto con grande forza e vigoria allo scetticismo derivato dal passo falso contro l’Austria Vienna.

A brillare è sempre di più il reparto offensivo: Dzeko capocannoniere del campionato con 8 gol in 9 giornate, Salah ed El Shaarawy estremamente ispirati entrambi a segno che rendono la squadra giallorossa quella più prolifica di tutto il torneo con ben 23 reti in sole 9 giornate. Nota lieta senza dubbio è rappresentata dal “Faraone”: dopo la doppietta in Europa, Stephan è autore di un’altra ottima prestazione condita anche dal meritato gol del 4-1. Continuando così, siamo sicuri che El Shaarawy non farà assolutamente rimpiangere Perotti. Ma è fondamentale che l’ex Milan trovi una continuità di rendimento sia nel corso dei vari impegni, ma anche e soprattutto nell’arco dei 90 minuti. Ma ad oggi, sembra che la miglior versione di Stephan stia tornando in campo.

Passiamo a quello che a mio parere è stato senza dubbio il migliore in campo: Leandro Paredes. Il regista argentino nell’arco della gara è stato il migliore in campo per passaggi riusciti e per numero di palloni recuperati. Insomma la Roma sembra aver trovato un uomo di qualità e di quantità da affiancare a Daniele De Rossi (autore anche lui di una buonissima prestazione) davanti alla difesa. Autore anche del gol del 2-0, gli da una grande mano Posavec, ma se lo merita tutto. Continua così Leo!

Nella partita di ieri due sono principalmente le noti dolenti: Nainggolan e Juan Jesus. Chiariamo una cosa, sono discorsi diametralmente opposti. Mentre Juan Jesus continua a costituire un pericolo ed un danno per i proprio compagni, ieri Spalletti ci risparmia di vederlo anche nel secondo tempo fortunatamente, a Radja dobbiamo purtroppo riconoscere che non sia ancora al 100% della forma e questo si vede e si percepisce nella manovra della Roma.

Mercoledì un test difficilissimo a Sassuolo, la Roma dovrà dimostrarsi grande squadra e aggredire sempre di più i piani alti della classifica. FORZA ROMA.

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata