In & Out
STADIO

In&Out Napoli-Roma: è la vittoria della svolta?

Tutti promossi i calciatori schierati in campo, tra tutti spicca la prestazione di Edin Dzeko: doppietta, sette gol in otto partite e capocannoniere delle Serie A. (di Alessandro Tagliaboschi)
Redazione de Il Legionario
inserita 8 mesi fa
924
7:00
211818
La Roma sbanca il San Paolo vincendo per 1-3 ed insediandosi al secondo posto in classifica, candidandosi per il ruolo di anti-Juve. Grande prova dei ragazzi di Spalletti che hanno interpretato la gara nel migliore dei modi, riuscendo a neutralizzare il calcio spumeggiante del Napoli di Sarri.
Risultato fondamentale per la classifica ma soprattutto per il morale, in quanto oltre ad essere una vittoria netta in uno scontro diretto, rappresenta anche la prima vittoria stagionale in trasferta per la squadra giallorossa.

E’ la vittoria prima di tutto di Luciano Spalletti: la difesa a 3 in fase di possesso è una mossa che manda nel pallone la squadra avversaria e che apre maggiori spazi alla manovra offensiva giallorossa, che varia in maniera continua durante la partita, tra possesso palla ed improvvise ripartenze.
Tutti promossi i calciatori schierati in campo, tra tutti spicca la prestazione di Edin Dzeko: doppietta, sette gol in otto partite e capocannoniere delle Serie A. In mezzo a tutti questi numeri e statistiche, tanto lavoro per la squadra e aiuto ai compagni anche in fase difensiva. Importante anche la partita del suo compagno di reparto Salah; l’intesa con il bosniaco cresce di partita in partita e col passare dei minuti accumulati l’egiziano sembra acquistare una condizione fisica sempre più convincente e chiude la sua prestazione con l’assist per Dzeko sul primo gol ed il sigillo finale sul match.

Il reparto arretrato si conferma in un importante momento di miglioramento, con Fazio e Manolas impeccabili nell’arco di tutti i 90 minuti. Conferma il buon momento Juan Jesus dopo la prestazione contro l’Inter, fornisce una prova convincente riuscendo a contenere un cliente scomodo come Callejon.
Menzione particolare Perotti e Florenzi che hanno garantito durante tutto l’incontro un lavoro costante sugli esterni, con una puntuale presenza in entrambi le fasi di gioco.

Funziona bene anche la coppia davanti alla difesa De Rossi-Paredes, che oltre a garantire copertura sul reparto difensivo, mostra anche un buon palleggio durante il possesso palla romanista. Delizioso l’assist di “Capitan Futuro” sul terzo gol di Salah.

Sabato probabilmente abbiamo avuto l’occasione di vedere la miglior Roma del ciclo 2.0 di Luciano Spalletti. La speranza è che questa rappresenti la versione definitiva della squadra giallorossa, capace ora di dare continuità ai risultati e costruire una mentalità vincente fondamentale per arrivare ad obiettivi importanti. Alla prossima settimana e FORZA ROMA.

Alessandro Tagliaboschi



Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata