In & Out
STADIO

In&Out Lazio-Roma: scusate il ritardo!

Avanti così! (di Alessandro Tagliaboschi)
Redazione de Il Legionario
inserita un anno fa
142
7:00
242121

Prima di parlare della partita volevo scusarmi per il ritardo dell’editoriale soprattutto riguardo un successo così bello, ma finalmente eccoci qui col nostro amato “In&Out”. La Roma nei derby non si ferma più: quarta vittoria consecutiva nella stracittadina, con la sconfitta che non arriva dal lontano 26 maggio 2013. Da quel giorno sembra essersi abbattuta una maledizione sulla “povera” Lazio, che ormai da quasi quattro anni è a secco di vittorie contro i giallorossi. E’ stata una grande prova del collettivo ed una gara a scacchi tra i due allenatori che ha visto senza dubbio trionfare Luciano Spalletti, a cui vanno i più sinceri complimenti per la profonda e dettagliata preparazione della gara. Dopo un avvio stentato, la Roma inizia a pressare i biancocelesti nella loro metà campo, non concedendo praticamente nessuna chiara occasione da gol.

I pensieri e le sensazioni che si esprimono da mesi sembrano essere corretti: schierandosi con la difesa a tre la squadra giallorossa è una squadra più compatta, che soffre di meno grazie ad un aiuto costante tra i reparti.

Ho spesso sostenuto che uno dei punti deboli della Roma in alcune gare fosse il centrocampo con alcuni dei suoi interpreti non proprio al top della forma. Beh, stavolta sono stato smentito. Sugli scudi Radja Nainggolan autore di un secondo tempo sontuoso. Qualità, quantità e corsa in mezzo al campo, svolgendo anche un eccelso lavoro sugli esterni servendo degli ottimi cross che però Dzeko, forse il meno positivo tra i giocatori presenti in campo, non riesce a sfruttare. Il gol è la ciliegina sulla torta, grazie anche alla complicità di Marchetti. E poi c’è lui: Kevin. Chi meglio di lui per sbloccare la gara? Chi meglio di lui per trascinare la squadra a prendersi la partita? Nessuno. Dopo tutti i problemi ed anche qualche critica Strootman si riprende la Roma, con un gol ed una buonissima prestazione. Avanti così!

Nota di merito ad Emerson Palmieri, perfetto sia in fase difensiva che quando c’è da spingere. Annulla per tutti i 90 minuti Felipe Anderson non facendolo mai passare dalla sua parte e creando problemi in proiezione offensiva. I più sinceri complimenti a lui ed al Mister che ha creduto sul ragazzo in questo match cruciale.

Adesso viene il bello: Milan allo stadio Olimpico e Juventus allo Stadium. Due partite fondamentali per capire la dimensione della Roma in questa stagione. Ma i presupposti a pochi giorni dall’inizio di questo mini-ciclo sembrano essere i migliori. FORZA ROMA!

Alessandro Tagliaboschi

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata