In & Out
APPROFONDIMENTI

In&Out Inter-Roma: luci giallorosse a San Siro!

La formazione di Luciano Spalletti domina a Milano e porta a casa i tre punti con un perentorio 1-3, firmato Nainggolan e Perotti. (di Alessandro Tagliaboschi)
Redazione de Il Legionario
inserita 3 mesi fa
1015
10:00
1499
Oggi è stata una di quelle mattine in cui apri gli occhi, vedi una bella giornata di sole, pensi a ciò che è successo poche ore prima, realizzi che era tutto vero e non un sogno, che la squadra del tuo cuore ha davvero vinto 1-3 a San Siro dominando i rivali nerazzurri e quindi sorridi con il cuore pieno di gioia perchè non può che essere un bel giorno. Perchè la Roma non solo ha vinto, ma lo ha fatto dimostrando una superiorità schiacciante che la afferma come unica anti-Juve aldilà della rosa e dei punti di distacco in classifica.

Il primo accento su questa vittoria va messo sulle scelte di Luciano Spalletti. Il mister, a differenza di gran parte della tifoseria romanista, vede l'infortunio di Emerson Palmieri non come una difficoltà, bensì come un'opportunità per mischiare le carte in tavola ad un Inter pronta a schierarsi a specchio rispetto al modulo dei giallorossi. A sorpresa quindi non è Mario Rui a sostituire il brasiliano, bensì Juan Jesus che rafforza il reparto difensivo contro la folta schiera di calciatori offensivi schierati da Pioli. Mossa che si dimostrerà azzeccata, grazie anche all'ottima prestazione dell'ex Inter che annulla Candreva concedendo pochissimo spazio alle iniziative dell'esterno romano.

Il protagonista assoluto della serata però è quel giocatore pazzesco che partita dopo partica, minuto dopo minuto, metro dopo metro, riesce sempre a stupire: Radja Nainggolan. Trovare un aggettivo per descrivere la prestazione del belga nel posticipo di ieri sarebbe in ogni modo diminutivo della dominanza fisica e tecnica mostrata ieri. Unisce qualità e quantità, è in ogni parte del campo e realizza due gol a dir poco splendidi. Ormai è in una crescita continua e sembra sempre più a suo agio nel ruolo di trequartista, come testimoniano i numeri di questa stagione: 9 gol in campionato e ben 12 in tutte le competizioni. La Roma non può permettersi di perdere un calciatore del genere.

Il match di ieri mette ancora più in chiaro quello che deve essere un concetto fondamentale per la società giallorossa durante la prossima sessione di mercato: non separate quei tre. Ma proprio per nessuna ragione al mondo, figuriamoci se per qualche mero calcolo economico legato al bilancio. Manolas-Fazio-Rudiger rappresenta quella stabilità difensiva che la Roma cerca da tempo e che è elemento fondante delle grandi squadre. Per costruire un progetto vincente, serve un reparto arretrato composto da top players e loro tre stanno dimostrando di esserlo ogni volta che vengano chiamati in causa. Dopo tanti anni finalmente abbiamo trovato la quadratura del cerchio, non roviniamo tutto adesso.

Stavolta è giusto elogiare anche Bruno Peres. A livello tecnico l'esterno brasiliano mostra ancora qualche pecca ed in alcuni tratti è addirittura un pò goffo, ma percorre la fascia destra in lungo ed in largo per tutta la partita, immolandosi e deviando in maniera miracolosa e decisiva la conclusione a botta di sicura di Perisic che si era trovato a tu-per-tu con Szczesny. Anche all'andata contro i neroazzurri l'ex Torino aveva trovato un'ottima prestazione con tanto di assist per Dzeko. Stavolta non propizia nessun gol, ma non si risparmia neanche un minuto ed è encomiabile per impegno e sacrificio.

Ci sarebbe da continuare all'infinito, analizzando i giocatori uno per uno ma si rischierebbe di essere ripetitivi ed anche un pochino esagerati. Anche perchè questo collettivo stupisce oltre che per i singoli, ma per l'unità del gruppo, nel trovare un obiettivo comune, non solo tra loro calciatori ma anche con la propria tifoseria: la vittoria. Ossessione la chiamava Spalletti e forse non ha torto. Questa squadra vuole un trofeo al termine di questa stagione e viene sempre più dura contraddirla vista la forza fatta vedere nelle ultime uscite. Noi tifiamo, voi date tutto per questa maglia, sperando a maggio di festeggiare un qualcosa di importante e non qualche timida soddisfazione fine a sé stessa: Forza Roma!

Alessandro Tagliaboschi


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata