In & Out
APPROFONDIMENTI

In & Out Roma Empoli

La Roma vince per 2-0 grazie alla doppietta di Edin Dzeko. (di Alessandro Tagliaboschi)
Redazione de Il Legionario
inserita 8 mesi fa
1008
10:00
423838
La squadra di Luciano Spalletti porta a casa tre punti importanti, contro un avversario certamente modesto, ma con una vittoria che non era affatto scontata, visto il derby alle porte e l'impresa che viene richiesta. Senza dubbio non è stato espresso il miglior gioco della stagione e nel match di martedì servirà molto di più di quanto ammirato ieri, senza dubbio però le motivazioni saranno estremamente diverse e dovrebbero spingere la squadra ad entrare in campo con un altro piglio.

Eggià perché di certo ieri sera l'approccio alla partita non è stato dei migliori, con una Roma apparsa molle in molte situazioni, con la testa altrove, priva di idee in mezzo al campo. A scacciare tutti i fantasmi però, ci ha pensato come al solito, il numero 9, sì quello che qualcuno chiama gigante buono ed altri "pippone". Ieri ha messo a segno un'altra doppietta, arrivando alla bellezza di 33 gol stagionali, prendendo per mano i suoi compagni e conducendoli alla vittoria. Come ho sempre detto, reputo i numeri estremamente importanti quindi andiamo a riassumere un pò quelli del bosniaco: 23 gol in Serie A e quindi capocannoniere del campionato, 9 negli ultimi 10 incontri e raggiungendo la quota totale di 33 diventa il miglior marcatore della storia della Roma in una sola stagione, superando in un colpo Totti, Volk e Manfredini. Ora punta il suo record di Wolfsburg di 36 reti. Un Edin così ci arriverà.

Promosso Paredes che con le piccole dimostra come sia un giocatore di livello, probabilmente deve ancora tirar fuori la giusta personalità per poter fare partite del genere anche contro le cosiddette "Big". E' padrone del centrocampo e gestisce bene i tempi di gioco, si impegna anche nella fase difensiva, dove Luciano Spalletti vuole che migliori. Il ragazzo si farà, o almeno si spera.

Si registrano segnali di vero risveglio da parte di Salah a cui ieri manca solamente il gol per coronare una prestazione certamente buona. Ma da "Momo" ci si aspetta partite del genere anche e soprattutto negli appuntamenti che contano e martedì l'occasione per fare bene è ghiotta...

Per quanto riguarda il reparto arretrato, bene Szczesny (non sono sicuro che riuscirò mai a rassegnarmi all'idea che dovrà tornare a Londra...), autore di una bellissima parata sulla conclusione di Marilungo che sarebbe valsa il pareggio per i toscani. Male invece i tre centrali, con Manolas e Fazio apparsi in molti frangenti della gara disattenti ed imprecisi. Thiam e Marilungo li mettono spesso in difficoltà e questa non è affatto una bella notizia visto che martedì gli avversari saranno Immobile e Felipe Anderson. Sveglia ragazzi!

Nel complesso non una bella Roma sicuramente, ma i tre punti erano la cosa più importante in vista del grande posticipo di stasera, che in un modo o nell'altro darà un vantaggio per il prosieguo della stagione. Per quanto riguarda martedì, beh non c'è da aspettarsi molto, servirà una vera e propria impresa e sotto questo punto di vista si può dire a cuor leggero che non siamo decisamente abituati bene. Ma noi siamo tifosi di questa squadra e molto spesso ci troviamo a rifugiarsi nel sogno, nell'illusione e nella possibilità nell'improbabilità. L'unica cosa che chiedo è di non mollare fino alla fine, anche se sembra tutto perso e vano, che venga versata fino all'ultima lacrima di sudore, perché questo vuol dire giocare un derby, questo vuol dire giocare per la Roma. E noi siamo la ROMA. Ricordiamocelo sempre. Forza Roma e a mercoledì!

Alessandro Tagliaboschi


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata