Triplice fischio

Genoa Roma 1-3 Nel segno di Mkhitaryan

La Roma continua la striscia di risultati utili positivi grazie alla tripletta di Mkhiratyan che permette ai giallorossi di battere il Genoa in quel di Marassi e di conquistare il terzo posto in classifica.
Redazione de Il Legionario
inserita 16 giorni fa
163
0:00
411
Il primo tempo è tutto di marca romanista, gli uomini di Fonseca creano parecchi pericoli alla retroguardia rossoblù ma non riescono a capitalizzare. L’assenza di Dzeko lì davanti si sente, Borja Mayoral non ha le capacità tecnico tattiche e fisiche del bosniaco, ma ci pensano Mkhiratyan, Pedro e Pellegrini a creare gioco e occasioni. Nonostante l’uscita di Spinazzola al 14° per un risentimento all’adduttore destro la Roma spinge molto sulle fasce con Karsdorp e Bruno Peres. Ibanez spreca due palle gol, Mkhiratyan colpisce la traversa con un gran tiro dai 25 metri deviato miracolosamente da Perin, Pellegrini ci prova da fuori senza fortuna. Il vantaggio giallorosso è meritato e arriva nei secondi finali del primo tempo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, perfetto lo stacco di testa di Mkhiratyan che questa volta batte Perin.

Nel secondo tempo il Genoa sembra scendere in campo con un piglio più deciso, ma è la Roma a sprecare clamorosamente il gol del raddoppio con Bruno Peres. Gol mancato gol subito, il Genoa infila incredibilmente la difesa giallorossa con una verticalizzazione di Scamacca, la palla arriva a Pjaca che con un preciso rasoterra batte Pau Lopez. Dopo 3 partite con la porta inviolata la Roma torna a subire gol. Il Genoa ci crede e prende coraggio, per poco Scamacca non trova il gol del sorpasso. I giallorossi finalmente si svegliano, complice anche la sostituzione di Fonseca che toglie uno spento Mayoral e inserisce Cristante. Mkhitaryan si sposta così in avanti a fare il falso nueve e anche Pellegrini avanza di parecchio il suo raggio d’azione. L’armeno non si fa pregare e al 66° insacca il gol del 2-1 sfruttando un bell’assist di Bruno Peres. La Roma riconquista il pallino del gioco e va vicina al terzo gol prima con Cristante e poi con Pellegrini, ma entrambi non riescono a trovare la rete soli davanti a Perin. Allora ci pensa ancora l’armeno a chiudere il match e a realizzare la sua tripletta personale questa volta su un grande assist di Pedro. Il Genoa tenta l’assalto finale con Destro che si vede anche annullare un gol per fuorigioco, ma la partita non ha più storia.

La Roma conquista tre punti importantissimi che le fanno fare un gran balzo in classifica, i giallorossi infatti sorpassano Juve e Atalanta, portandosi al terzo posto in classifica.

ES




Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata