In & Out

Genoa Roma 1-3 - In & Out

a cura di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita 14 giorni fa
250
0:00
522
Mandrakata della Roma al Marassi che supera in scioltezza le resistenze rossoblù, portandosi così a 14 punti, solo tre lunghezze dietro il Milan capolista. Super “MkhiSaiyan” spacca prima la traversa e poi tre volte la porta di Perin che nulla può sotto i suoi colpi, rimediando ad un incolore Borja Mayoral.
Era importante rimanere attaccati al gruppo di testa prima della pausa nazionali, Fonseca compie la missione e vince una partita non molto semplice sulla carta, viste le tante assenze, alle quali si aggiunge anche l’infortunio di Spinazzola nel primo tempo.


IN

Henrikh Mkhitaryan

Continua il momento d’oro dell’Armeno che dopo aver finalmente trovato la porta per la prima volta in stagione contro il Cluj, timbra altre tre volte il cartellino. Parte subito a mille cercando di bruciare i guantoni a Perin con un gran tiro da fuori area, deviato però dal portiere sulla traversa; incorna poi sul finire di primo il calcio d’angolo di Veretout e sblocca la partita. Viene chiamato ad uno sforzo triplo vista l’impalpabilità di Mayoral e l’infortunio di Spinazzola, lui in perfetto stile inglese ne fa tre e risponde “keep calm”.
Soldatino, King e Mkhitaryan.

Jordan Veretout
Ricomposta in mediana la coppia con Pellegrini, “Air” Jordan non dà tregua ai centrocampisti avversari, recuperando palloni su palloni e permettendo più volte ai suoi di ripartire e colpire. Ci pensa lui a mettere sulla testa di Mkhitaryan in pallone del primo gol. Nella ripresa prova a far aumentare il passivo in un paio di occasioni, che però non vengono sfruttate a dovere dai suoi. Preziosa la sua grinta.


OUT

Borja Mayoral

Vorrebbe giocare da Dzeko, ma si chiama Mayoral. Non sembra essere ancora perfettamente sincronizzato con gli altri ingranaggi della squadra, cerca di fare il lavoro sporco del bosniaco anche di fisico, spalle alla porta, ma non riesce al meglio. Poco pungente in avanti, si ritrova un’ottima occasione tra i piedi ma la spreca. Esame di italiano ancora da superare.

Chris Smalling
Gioca un primo tempo al limite della perfezione, ma nella ripresa sbaglia la lettura sull’azione che porta al momentaneo pareggio del Genoa. Un accenno di giornata storta, rara per il gigante inglese, ma che non condiziona il risultato. La pausa gioverà anche a lui.


Giovanni Acone





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata