Pagelle

Fiorentina Roma 1-4 Le pagelle (con video)

a cura di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 9 mesi fa
429
0:00
141111
PAU LOPEZ 6.5: Riesce a trasmettere una grande sicurezza a tutto il reparto con ottime uscite tempestive, sia sui calci d’angolo che sui palloni insidiosi in area di rigore. Sul gol preso non ha davvero nessuna colpa, visto che il tiro arriva dopo un rimpallo fortuito in area di rigore.

FLORENZI 6.5: Buonissima prova per il nostro capitano ritrovato, che dopo un'iniziale sofferenza prende sempre più le redini della fascia e riesce a coprire bene quasi tutte le offensive dei padroni di casa. Inoltre ha il merito di dare il via all’azione del 3-1, con un passaggio d’esterno perfetto per l’accorrente Pellegrini.

SMALLING 7: Nonostante il recente infortunio e la possibilità di riposarsi per rientrare al 100%, il nostro Chris riesce subito a tornare titolare e i risultati si vedono fin da subito. Tanti anticipi puliti, un'ottima copertura difensiva e un feeling con Mancini che cresce sempre di più, partita dopo partita. Peccato solo per l’errore sul gol di Badelj, che gli perdoniamo ampiamente.

MANCINI 7: Senza dubbio la sua miglior prestazione con la maglia giallorossa da difensore centrale. Giganteggia in mezzo all’area con sicurezza e caparbietà, aiutandosi spesso col compagno Smalling e non avendo paura neanche di avventurarsi palla al piede fuori dall’area di rigore. Grandissimo acquisto!

KOLAROV 7: La punizione per il gol del 2-0 è praticamente perfetta, nonostante da quella posizione ci si aspettasse il tiro di un destro come Pellegrini o Veretout. Per il resto conferma la sua ottima propensione offensiva a discapito di alcune chiusure difensive non eccelse. Nel complesso, però, partita decisamente positiva.



DIAWARA 7: Il mero oggetto di scambio, quello che "se era forte il Napoli non te lo dava" sta diventando sempre di più un caposaldo del centrocampo giallorosso. Nel primo tempo recupera un'infinità di palloni, interrompendo azioni offensive pericolose e fornendo palloni ai compagni con una precisione impressionante. Nella ripresa cala leggermente, ma nulla che possa impedirgli di avere un voto più che positivo. Grande Amadou!

VERETOUT 6.5: Torna al Franchi per la prima volta da ex e riesce, con estrema facilità, a farsi rimpiangere dai tifosi di casa. Tanta legna in mezzo al campo, la solita gestione palla da veterano e un affiatamento con Diawara crescente partita dopo partita. Ora la domanda sorge spontanea: chi sta rendendo meglio tra i due?

PEROTTI 6: Di tutto il reparto offensivo è sicuramente quello meno ispirato, ma non per questo si merita un voto negativo. Nel primo tempo prova tanti dribbling interessanti e cross pericolosi in area di rigore, venendo stoppato sul più bello da un'ottima copertura di Pezzella. Nella ripresa si occupa prevalentemente di gestire palla, per poi uscire stremato al posto di Mkhitaryan.

PELLEGRINI 8: Semplicemente straordinario. Quando sembra che non sia entrato nel vivo del gioco ti salta in dribbling 5 giocatori e trova un varco impossibile per l’accorrente Zaniolo, poi nella ripresa duetta splendidamente con Dzeko e trova il meritatissimo primo gol stagionale. Lo ammetto, inizialmente dubitavo di lui, ma mi sto ricredendo alla grandissima.

ZANIOLO 7.5: Dal primo all’ultimo minuto inizia a darsi legnate con l’altro 22 di casa viola, prendendo un sacco di botte ma dandone anche, quando necessario. Oltre ai soliti strappi in velocità si rende protagonista dell’assist per l’1-0 di Dzeko e del gol che chiude i conti di una partita più che dominata. Grande Nicolò!

DZEKO 7.5: E’ in partite come questa che si capisce perchè Fonseca lo abbia voluto trattenere a tutti i costi. Si guadagna con esperienza una moltitudine di falli tattici in mezzo al campo, ed è lesto nell’approfittare dell’assist di Zaniolo per insaccare il gol dell’1-0 che sblocca una partita inizialmente complicata. Nella ripresa ricambia il favore sia a Pellegrini sia a Zaniolo, con due assist al bacio che suggellano una prestazione straordinaria.

MKHITARYAN 6
(Dal 76’ per Perotti): Viene scelto come primo cambio sulla situazione di 2-1 per trovare il terzo gol consecutivo da subentrato, ma Pellegrini gli “toglie la gioia” pochi secondi dopo. Entra comunque, ma rimane poco ispirato.

UNDER sv (Dal 86’ per Pellegrini): Entra giusto in tempo per diventare il Simone Barone giallorosso, aspettando un assist di Zaniolo che purtroppo per lui, non arriverà mai.

SPINAZZOLA sv (Dal 90’ per Zaniolo): Entra nei minuti finali solamente per far rifiatare Zaniolo, e riesce nonostante tutto a regalare una palla pericolosa alla Viola.

MISTER FONSECA 7.5: La squadra sta diventando sempre di più a sua immagine e somiglianza, merito delle sue ottime scelte e della fiducia data praticamente a quasi tutta la rosa disponibile. I giocatori in campo si divertono e giocano a calcio, con la giusta attenzione difensiva e una spinta offensiva a dir poco dirompente. Ero uno dei pochi a credere in lui e sono felice che per ora stia superando anche le mie aspettative. Ora riposiamoci e poi testa subito alla sfida col Torino del prossimo 5 gennaio.

VOTO DI SQUADRA 8: Voto assolutamente positivo per una prestazione senza dubbio importante, su un terreno che recentemente ci ha fatto soffrire e non poco. La squadra ha giocato con sicurezza e abnegazione, prendendo la gara con la giusta attenzione anche dopo il 2-1 di Badelj che ha rimesso in corsa i padroni di casa. Ora si può riposare un po’ in vista di un 2020 che appare quanto mai importante per gli obiettivi stagionali di campionato e coppe. In ogni caso, per ora, va indubbiamente bene così!


Emanuele Grilli





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata