Pre Match
STADIO

Fiorentina Roma - Pre Match

Il campionato ora ci mette di fronte la Fiorentina e la Roma già non può più sbagliare. (di Francesco Giovannetti)
Redazione de Il Legionario
inserita 9 mesi fa
569
7:00
202020

L’esordio stagionale in Europa League ha lasciato alla Roma e ai suoi tifosi l’amaro in bocca, frutto di una prestazione molto al di sotto delle aspettative che permesso ai giallorossi di pareggiare in casa del Viktoria Plzen nonostante avesse di fronte una squadra nettamente inferiore a livello tecnico. Il turnover messo in piedi da Spalletti non si è dimostrato troppo funzionale, con diversi rimandati e bocciati in campo, e in generale una sensazione di leggerezza diffusa in tutti quelli che erano in campo che hanno provato a scuotersi solo nel finale con l’ingresso di Totti e Florenzi, senza però riuscirci.

Il campionato ora ci mette di fronte la Fiorentina e la Roma già non può più sbagliare: perdere punti a Firenze, infatti, significherebbe oltre che staccarsi eventualmente dai primi anche lasciare nuovamente per strada le poche certezze che si erano acquisite in queste prime tre giornate, che comunque hanno portato 7 punti su 9 nonostante le evidenti difficoltà. I viola ne hanno fatti 3 in 2 giornate, non avendo completato la sfida col Genoa per pioggia (rinvio al 15 dicembre), dimostrando tutto sommato una squadra compatta e che già si conosce, anche a causa della scelta di fare poco mercato in estate.

La formazione messa in campo da Sousa dovrebbe seguire un modello di gioco offensivo, probabilmente un 3-4-3 con Tatarusanu tra i pali: davanti a lui, due centrali saranno sicuramente Gonzalo Rodriguez e Astori. Per il terzo ballotaggio Tomovic-De Maio, con il primo in vantaggio ma il dubbio sarà sciolto solo negli ultimi minuti.

A centrocampo confermato Maxi Oliveira a sinistra, con Milic che dovrà accomodarsi in panchina, a destra si rinnova il duello Bernardeschi-Tello: per l’italiano potrebbe essere la terza esclusione di fila, ma il tecnico viola dice di vederlo distratto. In mezzo dovrebbe aver recuperato Vecino, che affiancherà probabilmente più Badelj di Sanchez.

Davanti Kalinic è il riferimento centrale, con Borja Valero e Ilicic che si muovono alle sue spalle dando un aiuto anche in difesa. Zarate e Babacar pronti a subentrare a partita in corso per provare ad essere decisivi.

I precedenti

L’ultima sfida giocatasi fra le due al Franchi risale all’ottobre 2015, e vide la Roma imporsi 2-1 fuori casa grazie alle reti di Salah e Gervinho che permisero ai giallorossi di imporsi allora in testa alla classifica complice la pessima partenza della Juve. In totale sono ben 78 le sfide giocate in Toscana e vedono 33 vittorie dei padroni di casa, 31 pareggi e solo 14 vittorie della Roma.

L’ultima vittoria della Fiorentina risale comunque alla stagione 2011/2012, quella di Luis Enrique: finì 3-0, con la Roma in 8 addirittura. Il pareggio manca invece da due anni, 1-1 nel gennaio 2015 con reti di Gomez e Ljajic.

A dirigere la sfida sarà Nicola Rizzoli, arrivato addirittura alla quarta fra le due formazioni: fin qui tre vittorie romaniste, le due della stagione 2009/2010 (3-1 in casa, 0-1 fuori) e quella di Coppa Italia nel 2012/2013, sempre per 0-1 con la rete di Destro nei supplementari. Al di fuori della viola 34 precedenti con Rizzoli per la Roma, di cui 14 vittorie, 12 pareggi ed 8 sconfitte. Per i padroni di casa sono 27 invece gli incroci col fischietto di Mirandola: 10 vittorie, 10 pareggi e 7 sconfitte.

Francesco Giovannetti

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata