Approfondimenti

E’ sempre e ancora colpa di Totti.

Ha smesso di giocare da più di un anno e mezzo, ma per molti è ancora il capro espiatorio di una Roma senza spina dorsale.
Redazione de Il Legionario
inserita 8 mesi fa
1653
7:00
2299
Nei minuti finali del derby è apparsa sugli schermi una triste inquadratura di Francesco Totti. L’ex Capitano giallorosso aveva un’espressione cupa come non mai e gli occhi lucidi. Quel viso era l’emblema di quello che stava succedendo in campo, con una squadra che stava perdendo il derby in malomodo, senza cuore e senza orgoglio; il suo sguardo era il riflesso di quello di tutti i tifosi giallorossi che oramai non ne possono più di vedere la loro squadra umiliata.

La sconfitta nel derby, però, non è stata l’unica cosa raccapricciante dello scorso weekend, alcuni commenti alla suddetta foto di Totti postata su facebook mi hanno lasciata veramente senza parole. Eccone alcuni:

Simone:Io Totti lo difenderò sempre... Ma nella settimana del derby nn ce vai in settimana bianca... Stai vicino alla squadra. Totti dato che è stipendiato dalla Roma nella settimana più importante della stagione doveva stare vicino alla squadra.
Nino:Perché non scende negli spogliatoi a fare casino? No. È impegnato a fare settimana bianca senza sapere neanche il giorno del derby. Il più grande giocatore della storia del calcio italiano ma come dirigente vale poco.”
Giulio:Francesco è anche un po colpa tua non si può difendere l'indifendibile, non si mischia l'amicizia con il lavoro. Di Francesco andava mandato via per il bene della Roma.
Franco: Beve, magna, va in vacanza in una settimana cruciale per la società che lo paga, invece di stare tutti i giorni a Trigoria col fiato addosso ai suoi calciatori pronto a dare la carica e ad elargire consigli ai giovani. Questo dovrebbe fare il Francesco Totti che tutti noi abbiamo sostenuto per 25 lunghi anni, questo dovrebbe fare chi ama una squadra che gli ha dato tutto nella vita. Lui non fa nulla di tutto ciò, lui magna beve e tifa Roma come noi (?) e per questo viene pure stipendiato.

Commenti duri e senza senso, anche perchè nessuno sa con esattezza quale sia il vero nuovo ruolo di Francesco in questa società. Paolo Condò in un’intervista di qualche mese fa a soccermagazine.it aveva detto: “La Roma vuole utilizzare Totti sostanzialmente come uomo immagine, lui vorrebbe una responsabilità da direttore tecnico.
Quindi, a maggior ragione: allenatore, calciatori, direttore sportivo, presidente, diciamo che le colpe di questa triste situazione sono un po’ di tutti, ma sicuramente non sono di Totti.


ES



Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata