Pagelle
APPROFONDIMENTI

Coppa Italia Roma Torino - Le pagelle (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 8 mesi fa
515
10:00
373636
SKORUPSKI 5.5: Gioca la sua prima partita ufficiale prendendo due gol difficili ma non impossibili da parare. La colpa dell'eliminazione non è certo la sua, però non mi ha dato la stessa sicurezza del compagno di reparto brasiliano.

B. PERES 6.5: Probabilmente parliamo di una delle sue migliori prestazioni nelle ultime settimane. A livello difensivo si fa sempre trovare al posto giusto, e in fase di spinta fornisce tantissimi cross verso i compagni offensivi. Da uno di questi arriva il gol del 2-1 di Schick.

J. JESUS 6: Non è stata certo la migliore partita dal punto di vista difensivo, ma francamente non ricordo errori particolari derivanti da suoi errori. Per questo la sufficienza, seppur stirata, ho deciso di dargliela.





H. MORENO 5.5: Rispetto a Juan Jesus dimostra di avere più paura in fase di possesso, con alcuni passaggi sbagliati che hanno interrotto possibili azioni di gioco. Come quarto di difesa ci può anche stare, ma si è capito perchè finora abbia giocato cosi poco.

EMERSON 5.5: Dopo sei mesi di astinenza torna a giocare una partita per intero dopo i pochi minuti nel finale contro la Spal. Nel complesso gioca una partita senza infamia e senza lode, perdendosi però Edera in occasione del 2-0 degli ospiti. Aspettiamo miglioramenti nelle prossime partite.

GONALONS 4.5: Ancora una volta si dimostra un corpo estraneo alla manovra di gioco giallorossa. Si dimentica il marcatore sul gol dell'1-0 e sbaglia una marea di passaggi complicati, interrompendo il gioco e rovinando quanto di buono fatto dai suoi compagni di squadra.

GERSON 6: La grinta e la determinazione sono state ancora un volta il suo valore aggiunto, anche se in questa partita non si sono visti spunti particolari. La sufficienza ci sta ed è meritata, ma non ha fatto molto per prendere un voto maggiore.

STROOTMAN 5.5: Gestisce molti palloni ma non sempre riesce a farlo con attenzione, facendosi fregare dai propri avversari che si conquistano falli intelligenti per guadagnare minuti preziosi. Peccato.

EL SHAARAWY 6.5: Prende una traversa clamorosa che se ormai sembra diventata consuetidine, mentre per il resto prova a rendersi pericoloso con discese veloci e passaggi ben manovrati. Avrebbe meritato senza dubbio di trovare la gioia personale.

SCHICK 7: Finalmente trova il suo primo gol stagionale a coronamento di una buonissima prestazione di grinta ed efficacia. Speriamo che la marcatura, seppur inutile, lo abbia sbloccato definitivamente, con un Dzeko fuori forma le chiavi dell'attacco devono essere le sue.

C.UNDER 5.5: Come al solito dimostra tanta intraprendenza e spirito di sacrificio, ma il suo contributo offensivo continua a rimanere nullo o quasi. Potenziale ottimo, ma gli occorre del tempo per carburare.

DZEKO 5: La prestazione nel complesso non è neanche cosi disastrosa, ma l'errore dal dischetto pesa come un macigno per la qualificazione e per il suo voto finale. Capisco che doveva batterli l'anno scorso per il titolo di capocannoniere, ma in quest'occasione sarebbe stato opportuno far tirare qualcun'altro.

PEROTTI 6.5: Probabilmente sarebbe dovuto entrare prima o addirittura giocare dall'inizio, visto che dal suo ingresso in poi la Roma comincia a creare il doppio delle occasioni da gol. Peccato.

PELLEGRINI sv: Si occupa solo di gestire palla senza mai affondare il colpo decisivo.

DI FRANCESCO 5:
Non si può certo bocciare tutta la sua esperienza da allenatore della Roma, ma è innegabile che parte delle colpe di quest'eliminazione siano sue. Giusto dare più spazio alle riserve in vista anche della sfida di sabato con la Juve, ma cambiare 10/11 è sembrata una mossa veramente molto azzardata. La squadra non ha giocato male, ma gli sono mancati quei colpi individuali che avrebbero potuto portare alla qualificazione. Un vero peccato.

VOTO DI SQUADRA 6: La sufficienza ci sta perchè la prestazione nel complesso è stata sufficiente, e sicuramente migliore di quella in campionato contro il Cagliari, ma ovviamente la sconfitta brucia e continuerà a bruciare per un po'. Nonostante lo scarso feeling la squadra ha giocato bene e attaccato molto, peccando però di concretezza e di attenzione difensiva. L'obiettivo più percorribile di tutti sfuma quindi fin da subito, speriamo almeno che nelle competizioni rimanenti possiamo fare un percorso migliore.


Emanuele Grilli


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata