Triplice fischio
NEWS

Buona la prima! Torino Roma 0-1

I giallorossi superano il Torino all'ultimo minuto con un gran gol del bomber Dzeko.
Redazione de Il Legionario
inserita 2 mesi fa
507
7:00
588
TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo (34’ st Bremer), Nkoulou, Moretti; De Silvestri (25’ pt Aina), Meite, Rincon (41’ st Soriano), Baselli, Berenguer; Falque, Belotti. A disposizione: Ichazo, Rosati, Lukic, Ljajic, Damascan, Parigini, Djidji, Zaza, Ferigra. Allenatore: Mazzarri.

ROMA (4-3-3): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Strootman, De Rossi, Pastore (31’ st Schick); Under (25’ st Kluivert), Dzeko, El Shaarawy (15’ st Cristante). A disposizione: Fuzato, Mirante, Karsdorp, Pellegrini, Juan Jesus, Zaniolo, Marcano, Santon, Coric. Allenatore: Di Francesco.

Primi quindici minuti di studio per le due compagini, poi è la Roma a provarci prima con Pastore la cui conclusione viene stoppata dalla difesa granata e poi con Kolarov che da posizione difilata prova il tiro che finisce sull’esterno del palo. Al 20° imbucata di Strootman per Dzeko, anche il bosniaco colpisce l’esterno del palo. Al 31° occasionissima per la Roma in ripartenza: El Shaarawy si invola verso l’area avversaria, a sostegno arriva a gran velocità Under, ma il turco non viene servito dal faraone che prova il tiro che risulta troppo debole. Al 39° occasione per il Torino che, dopo aver riconquistato palla in maniera molto dubbia su De Rossi, pizzica la traversa con Rincon. Proprio allo scadere del primo tempo arriva un’altra occasione per Florenzi che prova il tiro al volo che sarebbe terminato in rete senza il salvataggio miracoloso di N'Koulou.
Tante le potenziali occasioni per la Roma nel primo tempo, non finalizzate al meglio per errori di misura.

Il secondo tempo inizia con la Roma in bambola e il Toro che va più volte vicino al vantaggio: al primo minuto è Baselli ad impensierire Olsen con un tiro velenoso su cui il portiere giallorosso rischia una papera clamorosa, per fortuna la palla finisce in angolo. Due minuti dopo i granata vanno in vantaggio con Iago Falque, ma l’arbitro dopo aver controllato l’azione al VAR annulla per fuorigioco. La Roma non prende la scossa, è sempre il Torino a spingere. Dopo quindici minuti di sofferenza i giallorossi ricominciano a macinare gioco, complici anche i cambi di Di Francesco: Cristante entra per El Shaarawy, con Pastore che si sposta sulla fascia, poi al 25° Kluivert prende il posto di Under. La partita si fa più bella, con occasioni da entrambe le parti. Pastore a botta sicura viene stoppato da un intervento miracoloso di Baselli, sulla ripartenza Meïté impegna Olsen. Alla mezz’ora altro cambio con Schick che prende il posto di Pastore. Al 34° gran colpo di testa di Dzeko che svetta nell’area del Torino, spizza la punizione di Kolarov, ma il pallone finisce sul palo. Sulla ripartenza ci prova Belotti con un bel destro respinto da Olsen, Iago Falque viene anticipato da Fazio in maniera pulita, Mazzarri protesta con veemenza chiedendo un improbabile rigore e viene espulso. Ad un minuto dal novantesimo si accende Kluiver: l’olandese dopo una grande azione personale si libera sulla fascia con un doppio passo e lascia partire un bel cross, Dzeko si coordina e al volo realizza un gran gol per il vantaggio della Roma.

Primi tre punti pesanti conquistati dai giallorossi di Di Francesco su un campo per niente facile.


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata