Pagelle
APPROFONDIMENTI

Bologna Roma - Le pagelle (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 4 mesi fa
613
10:00
151616
ALISSON 6: Sul gol subito non può veramente fare niente, sia per la precisione del tiro che per i tanti giocatori che gli disturbavano la visuale. Per il resto non riceve praticamente altri tiri in porta, guadagnandosi la pagnotta senza nessun rischio eccessivo.

FLORENZI 6: Si occupa principalmente di spingere in avanti con la solita grinta e spirito di sacrificio, anche se non sempre riesce a fare la cosa giusta con il pallone. La sufficienza riesce comunque a portarsela a casa, ma avrebbe potuto fare sicuramente di più.

MANOLAS 5.5: Gioca una partita insolitamente timida e impacciata, con tantissimi errori in fase d'impostazione e una marcatura appena accennata sui portatori di palla. Non è certo soltanto colpa sua, ma nel complesso non mi è decisamente piaciuto.

FAZIO 5.5: A livello difensivo riesce sempre a trovare il tempo giusto nell'anticipo, non facendosi saltare da nessuno e rimanendo sempre attento e concentrato. Ho deciso di abbassargli mezzo punto però per la tremenda lentezza nella gestione palla e il passaggio ai compagni, che ha contribuito a far passare minuti preziosi.





KOLAROV 6: Non compie nessun errore in fase difensiva e davanti si fa vedere spesso con cross potenti e tanti dribbling efficaci. Non è stata certo una partita eccezionale, ma da un 32enne che gioca incessantemente da inizio stagione non potevo aspettarmi di più.

DE ROSSI 6: Gestisce palla con la solita calma e tranquillità, senza mai osare più di tanto ma al tempo stesso senza fare errori madornali come altri suoi compagni. Ci prova con un bel colpo di testa ma il portiere riesce a deviare in calcio d'angolo.

STROOTMAN 4.5: Il gol sbagliato nel primo tempo si candida insieme a quello di Dzeko con il Palermo come uno dei più scandalosi visti a memoria di tifoso. Il bosniaco si riscattò con due gol e un assist, l'olandese al contrario peggiora la sua partita con tanti errori nei passaggi e una lentezza spropositata, per chi in realtà dovrebbe velocizzare la manovra.

NAINGGOLAN sv: Riesce fin da subito a far sentire la sua superiorità in mezzo al campo, ma è costretto ad uscire dopo 10 minuti per un fastidioso problema muscolare. Una delle tante cose negative di un sabato totalmente da dimenticare.

EL SHAARAWY 5.5: Partita decisamente evanescente e con poche cose positive da raccontare. A livello di corsa e impegno rimane sempre tra i più positivi, ma a livello di pericolosità offensiva non riesce a dare il contributo che serve per raggiungere la vittoria.

SCHICK 4: Che non si dica che a Roma il problema sono i tifosi, perché se un giocatore in 8 mesi ha fatto 0 gol e continua a fare prestazioni ridicole la colpa non è certo della tifoseria. L'impressione è che ancor prima di entrare in campo già sappia di fare una prestazione oscena, e ogni volta ci riesce puntualmente. Si deve dare una svegliata.

PEROTTI 6.5: Nei primi 70 minuti si nota solo per qualche discesa sporadica sulla fascia, poi da una sua grande giocata arriva il gol del pareggio di Edin Dzeko. La dimostrazione che si può essere decisivi anche giocando bene solo 20 minuti.


GERSON 5: Entra in campo per non far rimpiangere l'infortunio del ninja ma al contrario rende la sua mancanza ancora più evidente. Sbaglia tanti passaggi semplici, non riesce a dare brio alla manovra e non fa quasi mai i giusti movimenti, dimostrando che ormai il ruolo di centrocampista non è più adatto alle sue caratteristiche.

DZEKO 6.5: Il gol è soltanto uno dei tanti motivi che mi convince della sua imprescindibilità in mezzo al campo. Entra lui e all'improvviso la Roma crea il doppio delle occasioni, riesce a pareggiare e va vicina al gol della vittoria... sarà un caso?

DEFREL sv: Non posso dargli un voto perché gioca davvero pochi minuti, ma è da premiare il suo spirito di sacrificio e la volontà nel lasciare il segno in questa difficile partita. Cose totalmente sconosciute a un suo compagno di reparto ceco.


DI FRANCESCO 5.5: La formazione nel complesso ci sta, viste le defezioni di Under, Pellegrini e di Nainggolan in corsa. Purtroppo per lui Schick lo tradisce ancora una volta, ed è costretto a mettere ancora Dzeko quando era palese che volesse preservarlo per la trasferta di Champions. Altri due punti buttati per una corsa Champions che ci siamo complicati solo con le nostre mani.


VOTO DI SQUADRA 5.5: Non potevo dare un voto migliore perché il gioco nel complesso è stato decisamente mediocre, non ne posso dare uno peggiore perché alla fine siamo riusciti a pareggiare e se non fosse stato per un po' di imprecisione saremmo anche riusciti a portarla a casa. Nel complesso però bisogna fare decisamente meglio, per uscire dal trittico di partite horror con minori danni possibile.


Emanuele Grilli


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata