Analisi tattica dei gol

Atalanta Roma 4-1- L'analisi dei gol

a cura di Matteo Bianchetti
Redazione de Il Legionario
inserita 10 mesi fa
123
0:00
132929
• 0 – 1 gol di Dzeko

La Roma parte bene, subito in gol dopo 3 minuti grazie a Dzeko.
Ibanez trova Mkhitaryan fra le linee; l’armeno si muove bene e punta l’avversario entrando in area, doppio passo per prendere lo spazio e mette al centro un pallone molto interessante su cui arriva Dzeko che stoppa e tira di sinistro spiazzando Gollini. 1 a 0!
Bravi sia Mkhitaryan che Dzeko: i due si trovano spesso e sanno far male quando attaccano in tandem. Aggiornano le loro statistiche, che purtroppo servono a poco e niente in questo match.


• 1 – 1 gol di Zapata

Nonostante un buon primo tempo senza subire tiri in porta, nella seconda frazione di gioco un calo devastante abbatte la Roma. Il pareggio arriva al 59’ con Zapata.
Freuler porta palla a metà campo, serve Malinovski sulla trequarti che viene fermato da Mancini. Sfortunatamente il pallone finisce sui piedi di Ilicic che senza pensarci, di prima, passa a Zapata marcato non adeguatamente da Smalling. La punta bergamasca carica il destro e sembra quasi sfondare la rete!
Difesa giallorossa in ritardo su ogni intervento e Smalling disattento su Zapata, avrebbe dovuto far sentire maggiormente il fisico come ha fatto per tutto il primo tempo.


• 2 – 1 gol di Gosens

Al 70’ l’Atalanta completa la rimonta andando sul 2 a 1 grazie a Gosens.
Scambio sulla fascia fra Zapata e Ilicic, con Smalling che viene attratto fuori posizione per seguire l’attaccante atalantino. Ilicic crossa al centro dove c’è Gosens che svetta su Karsdorp e anticipa Mirante in uscita.
Malissimo la difesa, soprattutto Karsdorp a perdersi Gosens. Ma non sono esenti da colpe Pellegrini e Veretout, entrambi concentrati sulla palla e non sugli uomini da marcare, tanto da avere due avversari liberi in area. Male anche l’uscita di Mirante, fuori tempo e senza cattiveria.
La velocità e la fisicità dell’Atalanta fanno la differenza.


• 3 – 1 gol di Muriel

Passano 2 minuti e Muriel, appena entrato, sigla il gol del 3 a 1.
Trambusto a metà campo, palla sui piedi di Veretout che invece di giocare con tranquillità, regala palla a Muriel che parte in velocità fra le maglie giallorosse e punta Mirante. Nell’uno contro uno è imbattibile e salta il portiere con una finta.
Brutto il passaggio a vuoto di Veretout, probabilmente stanco. Bruttissimo vedere Mirante abboccare alla finta di Muriel senza nemmeno provare ad opporsi. Arrendevole.


• 4 – 1 gol di Ilicic

All’85’ Ilicic chiude i conti segnando il quarto gol dei neroazzuri.
L’esterno sloveno punta Ibanez, lo salta con troppa facilità, se ne va anche a Bruno Peres, punta Smalling e con il sinistro manda il pallone alle spalle dell’immobile Mirante.
Ignobile vedere questi giocatori arrendersi ogni volta che si prende gol. È vero, l’Atalanta ha una fisicità e una condizione migliore, ma è la grinta e la voglia di riprendere la partita che mancano ai giallorossi, dal primo all’ultimo. Dispiace per la sconfitta, ma dispiace ancora di più per l’atteggiamento visto già contro il Napoli. Perdere ci può stare, ma non in questo modo.


Matteo Bianchetti





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata